La denominazione mantecato FELIPE II non è dovuta a una scelta commerciale arbitraria. L’origine di questo gioiello unico della pasticceria spagnola risale probabilmente ai tempi della Riconquista, prima della scoperta delle Americhe.

Esistono riferimenti letterari e tradizioni che rivelano che molto probabilmente questo mantecato era una squisitezza che il Conte Benavente offrì in occasioni speciali a sua Maestà Felipe II “Il Re più famoso di Spagna” e alla sua augusta consorte Elisabetta di Valois (il Grande Amore di Felipe II).

Questo dolce pregiato della variegata pasticceria del nostro Secolo d’Oro, elaborato con farina di grano, zucchero a velo, strutto – da cui riceve il nome di mantecato - e farina di mandorle marcona, veniva prodotto artigianalmente in piccoli blocchi. Con il passare del tempo vennero ridotte le dimensioni del dolce e venne avvolto in carta velina.

E questa è già la sua presentazione all’inizio del XX secolo all’Esposizione Internazionale di Madrid del 1903. È in questa occasione che consegue il prestigioso premio "Medaglia d’Oro", nonché il Diploma d’Onore di 1ª classe.

É l’unica volta in cui un mantecato spagnolo ha ricevuto un riconoscimento così qualificato.

Il mantecato Felipe II - dal 1909 – è il primo e più antico mantecato registrato® presso l’ufficio spagnolo dei brevetti e dei brand del Ministero dell’Industria, Commercio e Turismo.

José María Peman, membro dell’Accademia Regia della Lingua Spagnola, nel 1944, nel suo libro "Felipe II all’Escorial", definiva questo "pezzo forte" della pasticceria, come “l’apoteosi dei dolciumi”.
Mantecados Felipe II - Polvorones - Historia - Premios
Mantecados Felipe II - Polvorones detalle
Mantecados Felipe II - Polvorones - Historia detalle

Negli ultimi anni, il LABORATORIO DOLCIARIO BLANCANIEVES TEJEDOR laboratorio artigianale produttore dei Mantecati FELIPE II – è stato premiato con Medaglie d’Oro, Stelle, Trofei, Premi e Diplomi d’Onore, ricevuti a: Madrid (Spagna), Lisbona (Portogallo), Ginevra (Svizzera), Parigi (Francia), Varsavia (Polonia), Buenos Aires (Argentina), Città del Messico (Messico), Amsterdam (Olanda), Vienna (Austria), Bruxelles (Belgio), La Valletta (Malta), Roma (Italia) e Monaco di Baviera (Germania).

Sono importanti e da mettere in risalto i seguenti riconoscimenti:

  • Leader nel Trofeo Qualità 2000
  • International Master Award of Companies per la sua alta qualità nell'elaborazione dei suoi prodotti 2000
  • Premio Internazionale per il Prestigio e la Qualità 2003
  • Medaglia d'oro per la qualità basata su sondaggi di opinione tra i consumatori 2003
  • International Business Award per la qualità del prodotto 2004.
  • Master Internazionale nella sua categoria ORO al Prodotto Artigianale 2009.
  • Trofeo Internazionale Gastronomia 2010.
  • Aquila d’Oro, trofeo internazionale per la qualità Europa 2011.
  • Premi d’Oro Monde Selection negli anni 2017, 2019, 2020, 2021, 2022 e 2023.
  • Stelle d’Oro al SAPORE SUPERIOR AWARD che concede International Taste Institute di Bruxelles (considerato come la Guida Michelin dei Prodotti Alimentari) negli anni 2013, 2014, 2015, 2016, 2017, 2018, 2019, 2020, 2021, 2022 e 2023.
  • Cadena Cope Radio Business Award 2023.

Nel suo Impero "il sole non è tramontato", e lo stesso potremmo dire del Mantecato FELIPE II, visto che questa delizia della pasticceria spagnola è molto diffusa in tutto il mondo. Possiamo concludere affermando che dopo secoli i mantecati FELIPE II continuano ad essere i più pregiati e desiderati.

La tradizionale elaborazione artigianale, conservata fedelmente generazione dopo generazione, li ha resi meritevoli delle più alte ricompense onorifiche, facendoli diventare un privilegio e una leggenda.